Blog Menu

Ultimi post

I giochi interattivi per cani, gatti, conigli e pet in genere

Il consiglio che viene sempre dato per vivere serenamente con un pet e per farlo stare bene, è quello di fare attività con il vostro amico. Una corsa al parchetto o in un prato, un momento di gioco con la palla o qualcosa che stimoli la sua curiosità sono l'ABC. Ma si può fare di meglio. Dobbiamo stimolare il nostro animale verso attività nuove e coinvolgenti per scaricare la sua energia e magari coinvolgerlo in giochi di “ragionamento”

Qualche comando da imparare tramite il rinforzo positivo e snack, giochi di ricerca, attività coinvolgenti aiutano il benessere psicofisico di cane, gatto, coniglio e aiutano a fare sempre più da legante nel rapporto uomo animale.

Ecco allora che nascono i giochi interattivi dai più semplici ed elementari, sempre efficaci, ai più complessi dove bisogna spendere qualche ora insieme a comprenderne il funzionamento.

Il concetto è semplice, l'istinto per la conquista del cibo porterà il nostro pet ad affrontare volentieri situazioni di problem solving in cui interagire con gli oggetti. Attività fondamentalmente mirate alla conquista del cibo una replica di quello che succederebbe in natura, doversi organizzare per potersi nutrire e sopravvivere. Alle volte, addirittura, questo gusto della conquista permette di rendere attraente del cibo che, all' interno della ciotola, potrebbe non suscitare grande interesse. Provare per credere.

Giochi portacibo

Il classico ed intramontabile Kong, pioniere e leader indiscusso del mercato grazie anche alla sua estrema robustezza, come anche altri nuovi ritrovati, risulta ottimo per intrattenere e sfogare il cane anche in vostra assenza.

Il cane afferrando e trattenendo il gioco, aiutandosi con le zampe, la bocca e morsicando, trascorrerà molto tempo nella ricerca della conquista di tutto il cibo

Medesimo concetto applicabile a gatti, conigli e pappagallini con palle, tubi con fori da muovere leggermente per far fuoriuscire ricompense.

Il consiglio è sempre quello di procedere per gradi, da soluzioni elementari via via aumentando il livello di difficoltà.

Giochi interattivi ( giochi di intelligenza o brain training)

Più complessi e meno intuitivi rispetto al kong e similari, richiedono un po' più di coinvolgimento da parte dell' umano che dovrà far vedere al suo compagno come poter arrivare a conquistare la sua ricompensa.

Conformati in modo specifico per il pet cui sono rivolti, rispettano delle esatte proporzioni per poter essere utilizzati agevolmente dal cane, dal gatto o dal coniglio che sia.

Questo tipo di giochi, oltre a stimolare mentalmente il pet nella ricerca e conquista, possono anche essere utilizzati come sistema alternativo e costruttivo di alimentazione al posto della solita ciotola, costringendo i soggetti più voraci a rallentare la velocità di ingestione del cibo. Quest' ultima soluzione resta particolarmente consigliabile su soggetti che, sovente, vomitano entro pochi minuti dall'ingestione del cibo, di norma indice di eccessiva velocità nell' alimentarsi (per maggiori certezze in merito si consiglia il consulto con un veterinario).

Come con i giochi descritti in precedenza si consiglia di partire per gradi con premietti molto sfiziosi ed apprezzati e di non esagerare con la durata delle sessioni di gioco. Non dobbiamo trasformare un momento di svago in un momento frustrante e di stress.

Lascia un commento